Ecco i commenti dei nostri amici stranieri:”Berlusconi si deve dimettere immediatamente

27 ottobre 2011

 

L’articolo del Time che fa seguito a quello del Financial Times di qualche giorno fa non è stato ispirato da Bersani.

 

I nostri partner stranieri hanno la concreta paura che l’incapacità dei nostri governanti e la crisi economica e finanziaria dell’Italia possa seriamente contagiare e distruggere l’Europa e l’intera economia occidentale.

 

Per fortuna che ci saranno quei comunisti dei cinesi che metteranno denaro fresco nelle nostre casse e compreranno il nostro debito!

 

Il Time di Londra non usa mezzi termini nel suo editoriale di prima pagina contro il presidente del consiglio italiano:” l’Europa è nauseata da questo clownesco primo ministro la cui noncuranza, irresponsabilità e codardia politica ha tanto esacerbato la crisi attuale”.

 

“L’Italia farebbe bene a disfarsi di Berlusconi”, comincia l’editoriale non firmato, dunque espressione della direzione del giornale. “Non sono semplicemente delle sue avventure sessuali, dell’ombra della corruzione e della volgarità dei suoi commenti machisti, ad aver fatto perdere la pazienza ai suoi compratioti. E’ la sua totale incapacità, dopo un totale di otto anni al potere, di riformare il corpo politico e mantenere le promesse. La sua incapacità di governare la terza maggiore economia d’Europa ha distrutto la sua credibilità politica e ora pone una minaccia esistenziale a tutti i partner dell’Italia nell’erozona”

 

Il Times ricorda i sorrisini di scherno scambiati tra la Merkel e Sarkozy al summit della UE a proposito dell’impegno di Berlusconi per rimettere in ordine il suo paese: “Quegli sguardi dicono tutto. L’Europa non ne può più di questo pagliaccesco primo ministro, la cui irresponsabilità e codardia politica hanno aggravato l’attuale crisi”. L’italia, prosegue l’articolo, è oggi di conseguenza “sull’orlo del disastro finanziario, e se l’Italia non può essere salvata, non ci sarà salvezza nemmeno per l’euro.”

 

L’editoriale afferma che, senza l’accordo dell’ultimo minuto con Bossi, Berlusconi si sarebbe dovuto dimettere, il presidente Napoletano avrebbe potuto assegnare un incarico a un governo tecnico ad interim in grado di approvare le urgenti misure necessarie all’Italia e all’Europa. Ma il compromesso tra Berlusconi e Bossi è la “soluzione peggiore”, continua il Times, perché la BCE, senza un calendario di riforme di austerità, non potrà acquistare i titoli di stato italiano nella quantità necessaria a evitare una bancarotta a causa del debito. E gli italiani perderanno tempo con una elezione anticipata senza avere prima risolto i problemi più gravi.

 

E infine…  “ il miglior servizio che il primo ministro italiano potrebbe rendere adesso al proprio paese è dimettersi immediatamente.”

 

Questo è l’articolo.

 

Ma quello che i nostri partner stranieri non riescono a capire è che il sig B non può dare le dimissioni perché prima deve sistemare con leggine ad hoc le sue questioni con la giustizia e la questione della eredità

 

Infine i nostri amici hanno visto che l’opposizione in Italia è composta da partiti costituiti da altrettanti partitini interni (leggi correnti) che sono divisi su tutto e non godono la fiducia degli Italiani?

 

Allora occorre che la maggioranza silenziosa degli italiani che non appartiene a questa casta politica inizino a mettere il cervello e la faccia per salvare la situazione e creare un futuro a questo grande popolo europeo e alle nuove generazioni.

Annunci