Cambiati tre articoli della Costituzione per agevolare la ricrescita del Pil(u) – Nella foto i risultati attesi

 

Foto Suchoffer

L’attività fisiologica del Pil(u) prevede una nascita, un lungo periodo di crescita ed una caduta. In condizioni di normalità poco dopo la caduta di un Pil(u) se ne produce un altro che ricalcherà le orme del predecessore: questo andamento ciclico può verificarsi per tutta la vita dello Stato. È perciò normale che si riscontrino cadute del Pil(u), non è normale che in seguito alla caduta del Pil(u) non ricresca il Pil(u) o ricresca molto poco.

La caduta del Pil(u) dipende anche dalla quantità di Pil(u) presente sul territorio. Una caduta può essere considerata normale se è subito seguita da una ricrescita. Qualora questa non ci sia si materializza la spettro della piazza pulita, della recessione.

Prolungate condizioni di stress psicofisico possono provocare un aumento della caduta del Pil(u), talora anche molto pronunciato. Intervenendo sulle cause del fenomeno con trattamenti locali e, se necessario, generali adeguati è si possono riportare le condizioni alla normalità in un tempo relativamente breve e con elevate probabilità di successo. La cosiddetta crescita del Pil(u)

In casi particolari si può arrivare all’azzeramento del Pil(u) con conseguenza devastanti per l’individuo (Stato).

Fortunatamente lo studio per la ricrescita del Pil(u) sta fornendo soluzioni sempre più efficaci. La genetica economica ci sta fornendo concrete speranze: basterà indurre il DNA ad un consumo sfrenato per garantire una sana e rapida ricrescita del Pil(u). Ma le soluzioni che ad oggi danno i frutti migliori sono quelli del Pil(u) coltivato, clonato o trapiantato. L’effetto è quello del pratino inglese incatramato ma con un po’ di fantasia si possono apportare straordinari effetti speciali che riescono a mascherare la caduta del Pil(u) anche laddove assistiamo ad un vero e proprio azzeramento. Ultimamente è stato sperimentato il metodo costituzionale: cambiare tre articoli della Carta Costituzionale per cercare di avere una ricrescita dell’1,5%. Se la cosa darà buoni risultati, sono previsti cambiamenti di altri 60/70 articoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: