Dimettetevi tutti, maggioranza e opposizione, e promettete di ritirarvi a vita privata: è il solo grande servigio che potete rendere al paese

Non manca d’ironia il ministro Alfano quando afferma «Il mio auspicio è che da domani si ricominci a parlare dei temi di cui il governo si occupa» (Messaggero, 23/01/11), ovvero? Legittimo impedimento, immunità per le alte cariche dello stato, depenalizzare il falso in bilancio, riforma della giustizia, ecc; tutte cose che riguardano i cittadini che stanno in cassa integrazione, che faticano ad arrivare a fine mese, che stentano a capire in che paese sono finiti ma che ritengono inderogabile l’immunità per le alte cariche dello stato e il legittimo impedimento, molto più di una politica economica che eviti una terzomondizzazione del lavoro e del salario.

All’angelico Alfano fa eco il ministro Maroni. «Sosteniamo lealmente la maggioranza di cui facciamo parte, ma dopo l’abbuffata di culi e tette nel caso Ruby vogliamo tornare alle cose che interessano i cittadini: chiediamo a tutti, maggioranza e opposizione, di deporre le armi della sfida quotidiana su teoremi, complotti e persecuzioni e di tornare ad occuparci a tempo pieno di quello per cui siamo stati eletti, affrontare i problemi e risolverli»(Messaggero, 23/01/11), cioè? Legittimo impedimento, immunità per le alte cariche dello stato, depenalizzare il falso in bilancio, riforma della giustizia, ecc.

L’improvvisa moderazione di Alfano e Maroni è quanto meno sospetta. La tecnica è sempre la stessa: dopo aver fatto abbaiare per giorni improbabili difensori della vittima (Berlusconi – per chi si fosse distratto -, noto per il suo irreprensibile comportamento, per la morigeratezza dei costumi e per il rigore morale dei commensali e dei dopo commensali) arriva il messaggio pacificatore (della serie: ci avete offeso ma siamo pronti a ricominciare come se nulla fosse). Tecnica che funziona da troppo, complice una opposizione incapace del ruolo, capace solo di dire: “Ma ragazzi!” “Ma scherziamo”, “Si dimetta”, “Si rimetta”, “Bisogna parlare dei problemi del paese”.

Altro battibecco della giornata. Fini a Berlusconi: “Deve dimettersi”, Pdl a Fini: “Si dimetta lui”. Soluzione: dimettetevi tutti, maggioranza e opposizione, e promettete di ritirarvi a vita privata: è il solo grande servigio che potete rendere al paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: