L’imputato si alzi

first upload in de wikipedia on 09:58, 16. Feb 2005 by Michael Linnenbach

Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu (Beretta-Del Prete)

Imputato ascolta,
noi ti abbiamo ascoltato. (F. De Andrè)

E un giudice, un giudice con la faccia da uomo
mi spedì a sfogliare i tramonti in prigione (F. De Andrè)

Signor giudice
Lei venga quando vuole
Più ci farà aspettare
Più sarà bello uscire (R. Vecchioni)
anche tu in prigione!
no lasciatemi!
c’è un errore
io sono il giudice
lasciatemi, c’è un errore
no, no, c’è un errore!… (E. Bennato)

l’avevan perciò condannato
vent’anni in prigione a marcir (F. De Andrè)

Ascolta
una volta un giudice come me
giudicò chi gli aveva dettato la legge:
prima cambiarono il giudice
e subito dopo
la legge.
Oggi, un giudice come me,
lo chiede al potere se può giudicare.
Tu sei il potere.
Vuoi essere giudicato?
Vuoi essere assolto o condannato? (F. De Andrè)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: