Pd: ecco le nuove regole per le primarie

Chi pensa che in questo clima festivo il Pd si stia riposando non ha ben chiaro che questo è il partito che ha la sua base tra i lavoratori e con questi ha un legame forte, diremmo quasi viscerale. Il Pd è solito ascoltare la base e poi, all’interno degli organi direttivi, prendere decisioni che vanno in direzione opposta. È questa la strategia che sta portando gli eredi di Togliatti e Berlinguer a mietere successi in ogni competizione elettorale e le feste sono all’insegna del motto: Meno delle precedenti elezioni ma molti più delle prossime e giù fiumi di lambrusco, piadine e salsicce alla brace. Dopo un ventennio dal nome ballerino e dalla leadership precaria (si sono sempre candidati oriundi), gli eredi della falcemartelloestella hanno trovato un nome (Pd) – lasciamo perdere le ironie sulla d, non spariamo sulla croce rossa – e un modo per scegliere la guida: le primarie. Stranamente le primarie di coalizione hanno quasi sempre espresso uomini che col Pd non avevano nulla a che fare, a partire da Veltroni, quindi il buon Bersani, dopo aver perso tempo a smacchiare leopardi e a pettinare le tartarughe, ha deciso di dare nuove regole per la partecipazione alle primarie di coalizione: per prima cosa il candidato deve avere un cognome che inizi per A, B, C, D, E, F, G, H, I, L o M per dare la possibilità a chi ha un nome che inizia con le prime 11 lettere dell’alfabeto di essere prescelto (questa è una basilare posizione democratica), inoltre il cognome deve terminare in ani, ini, eni, olo, onne o ema (è ora di finirla cogli oni). Questo naturalmente taglia la testa al topo (Berlusconi è ineleggibile). “Non è una scelta contro Veltroni o Vendola” precisa una non precisata segreteria ad una non precisata agenzia, “bensì un modo per impedire a Berlusconi di riciclarsi e per garantire all’opposizione una guida che sia in continuità col passato”. (Meno delle precedenti elezioni ma molti più delle prossime). Per il programma non c’è problema, basta fare un paio di telefonate a Marchionne o a Montezemolo ed è bello che fatto!

Avanti popolo alle primarie, cavallo scosso trionferà!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: